M 14

m14La storia:

L’esperienza sul campo delle truppe USA durante la seconda guerra mondiale dimostrò che l’M1 Garand aveva moltissimi aspetti in cui migliorare, come ad esempio l’incapacità di pescare da caricatori parzialmente pieni, l’eccessiva lunghezza e il peso.

Sono stati prodotti molti prototipi prima di giungere al definitivo M14 nel 1957, con l’intento comunque di avere un arma precisa sulla distanza e di alto calibro.

Prima di entrare in produzione seriale è stato confrontato con l’FN FAL, fucile della stessa categoria che ha superato con ottimi risultati gli stessi test. Il fucile belga è stato però scartato per il peso leggermente maggiore e per il fatto di non essere un progetto “native american”.

L’M14 è stato fabbricato da alcune compagnie statunitensi, come la Thompson-Ramo-Wooldridge (TRW), la Harrington and Richardson Arms (H&R), Winchester-Western Arms Division (Winchester) e Springfield Armory Inc (Springfield). La produzione è cessata nel 1964 su richiesta del governo, dopo 1’380’000 esemplari.

Il termine della produzione è stato causato dalle esperienze in combattimento nel Vietnam, dove l’M14 è stato giudicato troppo lungo e pesante per essere portato tutto il giorno in un ambiente molto caldo e umido, e le munizioni 7.62 NATO si sono rivelate pesanti a tal punto da limitare il numero di colpi trasportabili dai soldati.

Inoltre, il fuoco automatico è risultato inutile sia per la scarsa resistenza del fucile alle raffiche con proiettili di grosso calibro, sia per il forte rinculo.

Molti M14 sono così stati rimpiazzati dai più moderni M16 nel ruolo di arma primaria, ma alcuni vengono tuttora usati da alcuni gruppi di forze speciali, oltre ad essere la base per il fucile di precisione M21.A partire dagli anni ’70 migliaia di M14 sono stati forniti a diversi stati, secondo piani di aiuto militare. Solo negli anni ’90 ne sono stati distribuiti più di 100’000 a paesi come Estonia, Lettonia, Lituania, Filippine, Corea del Sud, Taiwan e Turchia.

Durante recenti operazioni belliche alcuni M14 sono stati reintrodotti sul campo per migliorare il raggio d’azione e la letalità delle truppe armate con armi calibro 5.56; i Marines hanno richiesto la produzione di altri M14, che ora presentano una struttura in polimeri e impugnatura a pistola, per ricoprire ruoli come arma anti-cecchino o destinata ai tiratori scelti. Molti accessori sono stati resi disponibili per questo fucile, come bipedi, ottiche e silenziatori.

In generale, l’M14 è un arma controversa. Ha la precisione e la portata dei vecchi fucili, ma è troppo lungo, pesante e limitato nel fuoco automatico per essere un vero e proprio fucile d’assalto.

Ciò nonostante è affidabile e potente, e viene preferito ad altre armi per la sua letalità, precisione e penetrazione, caratteristiche molto gradite alle truppe, soprattutto negli ultimi conflitti.

 

Calibro: 7.62x51mm

Rateo di fuoco: 700 rpm

Caricatori: 20 colpi

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento